Il valore dell’autenticità

ritratto-fotografico-pop-art-cinzia

Ognuno di noi ha il suo lato di luce e di ombra.

Calarsi nel ritratto, nell’interpretazione dell’altro tramite una fotografia.

Coglierne l’autenticità non è facile, soprattutto nell’era del selfie (preferisco chiamarlo autoscatto, saprà di vecchio ma in pratica è questo, un autoscatto).

Dal blog di psicologia curato dalla dott.ssa Annarita Arso

Il Valore dell’Autenticità

La fragilità permette l’accesso a quella parte di se che non sente la necessità di nascondersi dietro le maschere imposte dalle convenzioni sociali e dalle aspettative altrui.

Quella parte che non teme di fare i conti con la propria Ombra e con i tentativi di integrarla nell’Io.

Abbandonare le maschere è doloroso e comporta una profonda riorganizzazione dell’immagine che abbiamo di noi stessi.

Soprattutto, è un percorso di continua crescita interiore, di fatto senza un ultimo capitolo, in cui si imparano ad accettare anche i lati meno piacevoli di se stessi e si impara a costruire un’immagine più realistica di quella idealizzata e perfetta che ci piacerebbe tanto indossare!

Accettando anche e soprattutto il fatto ineluttabile che per gli altri saremo sempre “Uno Nessuno e Centomila”.

Per questo prima di uscire sarebbe utile guardarsi nello specchio dell’ingresso e controllare che i pensieri siano in disordine e le idee sufficientemente spettinate.

E le rughe ben visibili in modo da raccontare tutti i sorrisi che la vita ha donato e le notti insonni e le risate a squarciagola e i falò al chiaro di luna, quando si fa l’amore fidandosi di un per sempre che dura il tempo di un sospiro.

Soprattutto assicurarsi che il rimmel sveli il percorso delle lacrime versate perché le battaglie vinte meritato di essere onorate.

E poi rifuggire il conformismo e rivendicare con orgoglio la propria conquistata imperfezione. Lasciando che i dubbi ricadano morbidi sulle spalle, consapevoli che chi ha troppe certezze di solito ha anche poca fantasia.

Pubblicazione autorizzata dal blog: psichenessunoecentomila.

Vuoi vedere come possiamo realizzare il tuo ritratto  fotografico in stile pop art? se arrivi a questa pagina dalla home page “l’obiettivo” sai già come, se non lo sai prosegui seguendo questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *